Stampa
Categoria: LA FISARMONICA
Visite: 5741

In questo Articolo suggerito da Giacomo, ecco alcuni punti d'attenzione quando si decide di acquistare una fisarmonica

Innanzitutto, bisogna distinguere un acquisto di uno strumento nuovo o usato, perchè dovremmo affrontare problemi diversi in base alla nostra scelta. Il primo consiglio che mi sento di darvi, e' che se vi state accingendo allo studio della fisarmonica, o se state facendo un acquisto per vostro figlio che si vuole avvicinare a questo meraviglioso strumento, è inutile e altrettanto eroico spendere 5000 euro per la super fisarmonica.Questo per diverse ragioni, prima di tutto, potrebbe essere che sia un fuoco di paglia, e che la passione si spenga alle prime difficolta', è inutile nascondere, che lo studio di uno strumento musicale è duro e non è certo una passeggiata.

 

Quindi, se state iniziando, cercate di investire in uno strumento idoneo, una 72/80 bassi andra' piu che bene, sinceratevi che possegga anche la fila dei bassi con gli accordi diminuiti.

Strumento nuovo o strumento usato?

Qui ci sarebbe da scrivere un poema. A volte si vedono in vendita, sopratutto sui vari mercatini, fisarmoniche a 120 bassi a 350 euro, nuove nuovissime, e vengono descritte come super strumenti. Ora non vorrei togliere le false speranze a nessuno, ma se una Fisarmonica Professionale costa sui 3000/5000 e oltre (euro) ci sara' un motivo? Naturalmente, su questo ci sarebbe da discutere per ore ma sicuramente una buona riflessione andrebbe fatta. A mio giudizio, in Italia, esistono dei costruttori molto seri e il prodotto italiano è un prodotto d'eccellenza, trovate i vari costruttori, principalmente in 4 siti, Castelfidardo, Stradella, Vercelli, Leini'. Mi scuso ovviamente se ho omesso qualcuno, ma ritengo che siano i punti principali. Ora detto questo, direi che su uno strumento nuovo si va abbastanza sul sicuro e comunque godrete anche di una certa assistenza in caso di problemi.

LO STRUMENTO USATO

Un mio parere personale. Meglio uno strumento usato italiano, che nuovo non italiano. Cercando su internet troverete una miriade di occasioni, anche dai vari costruttori, che oltre a vendere il proprio marchio, vendono anche strumenti usati e che sicuramente avranno una certa garanzia. E' altamente consigliabile farsi sempre seguire, e non comprare a scatola chiusa, come fanno molti, sui vari mercatini, sopratutto da privati e poi si ritrovano in mano una bella "sola", ovviamente non è sempre cosi', ma il rischi c'è quindi è inutile nasconderlo.

A cosa prestare particolare attenzione?

Sicuramente uno dei punti su cui mi soffermerei è la tenuta della valvole e del mantice. Anche se non siete dei tecnici super esperti, se non premete alcun tasto, il mantice non si deve aprire. Se cio' accadesse, significherebbe che il mantice non è in perfetto stato, quindi lo strumento sarebbe sicuramente da revisionare.

I suoni delle singole voci, devono essere equilibrati, devono avere lo stesso suono, sia in apertura che in chiusura (La fisarmonica produce la stessa nota sia in apertura che in chiusura, a differenza della fisarmonica diatonica "organetto") Se cio' non accade, le voci andrebbero riaccordate, magari si tratta solo di pelli spostate, ma è un particolare che non potete sottovalutare.

L'allineamento della tastiera e dei bottoni dei bassi deve essere buono, cio significa che lo strumento non ha preso calci e botte durante la sua vita. Quindi non fatevi conquistare solo dall'aspetto estetico, quando scegliete uno strumento, perchè potrebbe nascondere difetti peggiori che poi dovreste mettere a posto e vi potrebbe costare molto piu' dello strumento in se.

Se è possibile, fatevi accompagnare sempre da qualche fisarmonicista esperto, che vi dira' se state acquistando lo strumento che fa per voi.

Spero di aver reso l'idea del perche' acquistare uno strumento a distanza puo' comunque nascondere delle sorprese, sempre meglio provare lo strumento di persona, anche perchè non esiste la fisarmonica perfetta, esiste la fisarmonica che vi piacera' quando ve la sentire addosso.

Buon acquisto.